Vino di sambuco (Spumante dei poveri)

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: Località SeretaQuesta bevanda leggermente frizzante, chiamata anche spumante dei poveri, deriva dalla fermentazione dei fiori di sambuco. Ha un colore bianco, un aroma fiorito, dolce, leggermente acido. La percentuale di alcool è bassa. (alta valle Scrivia – nei territori tra le province di Genova e Alessandria)

  Fai una domanda

Questa bevanda leggermente frizzante, chiamata anche spumante dei poveri, deriva dalla fermentazione dei fiori di sambuco. Ha un colore bianco, un aroma fiorito, dolce, leggermente acido. La percentuale di alcool è bassa.

Curiosità: Il prodotto veniva preparato in famiglia e aveva due usi principali: come bevanda che sostituiva il vino da dessert, visto che in zona la vite non trova condizioni pedoclimatiche favorevoli per la coltivazione e come bevanda dissetante e rinfrescante duranti i lavori estivi (per esempio trebbiatura).
Il prodotto esiste sicuramente da più di trent’anni. Nelle famiglie veniva prodotto in sostituzione del vino bianco da dessert, in quanto in zona la vite difficilmente raggiungeva un giusto grado di maturazione.

Fonte: http://www.agriligurianet.it/it/vetrina/prodotti-e-produzioni/prodotti.html

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

    Non ci sono più offerte per questo prodotto!

    Domande di carattere generale

    Non ci sono ancora richieste.