Scheda ministeriale prodotto:

Vigneti della Serenissima - Serenissima DOC

Vino Denominazione Origine Controllata– D.O.C. Logo Vini a Denominazione di Origine Controllata (DOC)

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione (Articolo 3): Le uve atte a produrre i vini spumanti “Vigneti della Serenissima” o “Serenissima” devono essere ottenute nelle aree di collina e montagna di spiccata vocazione viticola delle provincie di Belluno, Treviso, Padova, Vicenza e Verona.

Sei un appassionato di enogastronomia?
Scopri i prodotti disponibili su TopFoodItaly!

Sei un operatore business o del canale HORECA?
Scrivici compilando questo form per avere informazioni dettagliate e una quotazione personalizzata.

Denominazione e vini (Articolo 1): La denominazione di origine controllata “Vigneti della Serenissima” o “Serenissima” è riservata ai vini spumanti ottenuti esclusivamente con la rifermentazione in bottiglia, che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel presente disciplinare di produzione, per le seguenti tipologie:
“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima”
“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima” rosè
“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima” millesimato
“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima” riserva

Base ampelografica (Articolo 2)

I vini della denominazione di origine controllata “Vigneti della Serenissima” o “Serenissima” devono essere ottenuti dalle uve provenienti da vigneti aventi in ambito aziendale la seguente composizione varietale: Chardonnay e/o Pinot bianco e/o Pinot nero.

Caratteristiche al consumo (Articolo 6): I vini “Vigneti della Serenissima” o “Serenissima” all’atto dell’immissione al consumo devono rispondere alle seguenti caratteristiche:

“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima”:
– spuma: persistente ed elegante
– colore: paglierino più o meno intenso con eventuali riflessi verdolini o dorati;
– odore: con delicato con leggero sentore di lievito;
– sapore: sapido, fresco, fine, armonico;
– titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
– acidità totale minima: 5,0 g/l;
– estratto non riduttore minimo: 15,0 g/l.

“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima””rosato o rosè:
– spuma: persistente ed elegante
– colore: rosato più o meno tenue
– odore: caratteristico con delicato sentore di lievito, talvolta fruttato
– sapore: caratteristico, sapido
– titolo alcolometrico volumico minimo: 11,50% vol;
– acidità totale minima: 5,0 g/l;
– estratto non riduttore minimo: 16,0 g/l.

“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima””millesimato:
– spuma: persistente ed elegante;
– colore: da giallo paglierino con eventuali riflessi verdolini al giallo dorato;
– sapore: fine, complesso caratteristico della rifermentazione in bottiglia;
– titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
– acidità totale minima: 5,0 g/l.;
– estratto non riduttore minimo: 15,0 g/l.;

“Vigneti della Serenissima” o “Serenissima”” riserva:
– spuma: persistente ed elegante;
– colore: dal giallo paglierino al giallo carico dorato;
– odore: caratteristico e complesso tipico del lungo affinamento in bottiglia;
– sapore: caratteristico, complesso, armonico
– titolo alcolometrico volumico minimo: 12,00%vol;
– acidità totale minima: 5,0 g/l;
– estratto non riduttore minimo: 16,0 g/l.

E’ facoltà del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, modificare con proprio decreto i limiti relativi all’acidità totale e all’estratto non riduttore minimo.

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Carrello
Translate »