Pizza di San Martino

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T.  

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: comune di Fragneto l’Abate (BN).

Descrizione

Descrizione: focaccia di forma rotonda, del diametro di circa 20 – 25 cm, schiacciata, visibilmente composta da trecce di pasta avvolte a spirale, dal colore dorato con evidenze violaceo – marroni dovute alla presenza delle alici. Il profumo riconduce all’olio extravergine di oliva ed a quello delle alici salate. La presenza dell’olio EVO e delle alici rende la pasta morbida, facile da spezzare con le mani. Ha un valore calorico importante con un apprezzabile apporto proteico dovuto alle alici.

Descrizione delle metodiche di lavorazione: Si dissalano le alici (500 grammi) e si tolgono le spine, quindi si lasciano per alcuni minuti a rinvenire nell’olio EVO. Si prepara un impasto molto morbido con farina (500 grammi), un bicchiere di olio, e dell’acqua tiepida. Si aggiunge del pepe bianco. Si prepara una sfoglia molto sottile, ungendo abbondantemente con olio la superficie, quindi viene spolverata con altro pepe e si aggiungono le alici sminuzzate. Si arrotola la sfoglia, si taglia al centro in senso longitudinale e si arrotolano a spirale lasciando la parte del taglio in alto. Si dispone in teglia, schiacciando leggermente, si copre con la restante parte dell’olio EVO e si inforna a 200 °C per 45 minuti circa.

Osservazioni sulla tradizionalità: Cibo fortemente rituale, connesso alla festa di San Martino, patrono del paese, l’11 novembre; in tale occasione viene anche degustato il vino nuovo. Viene preparata presso le famiglie locali e da un panificio in paese; il giorno della festa viene offerta da stand allocati nel centro storico. La ricetta è immutata da generazioni ed è fortemente circoscritta al comune di Fragneto l’Abate.

Informazioni aggiuntive

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto