Scheda ministeriale prodotto:

Peperone secco dolce

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: comprende la fascia costiera della regione Abruzzo, in particolare le province di Pescara e di Teramo

Sei un appassionato di enogastronomia?
Scopri i prodotti disponibili su TopFoodItaly!

Sei un operatore business o del canale HORECA?
Scrivici compilando questo form per avere informazioni dettagliate e una quotazione personalizzata.

La zona di produzione del peperone dolce comprende la fascia costiera della regione Abruzzo, in particolare le province di Pescara e di Teramo. Il peperone è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Solanacee ed è costituito dal frutto della pianta a forma generalmente conica o lobata, nel senso della lunghezza e a base quadrata, con qualità organolettiche molto variabili dall’acre piccante al dolce. Anche se si tratta di un ortaggio importato in passato dall’America, è diventato ormai un prodotto indispensabile per la cucina mediterranea e abruzzese. Il peperone secco dolce viene utilizzato tritato più o meno grossolanamente in alternativa, o in aggiunta, al peperoncino piccante in alcune preparazioni tradizionali a base di verdure o di pesce.

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO
La specie Capsicum annuum è caratterizzata da una grande eterogeneità di forma, pezzatura e colore della bacca. Le varietà coltivate nell’Abruzzo possono essere, generalmente, riferite ai tipi 1/2 e 3/4 lunghi (Heldor e Tornado). Il peperone contiene una discreta quantità di zuccheri ed è ricco in particolar modo di vitamina C (il triplo di quella contenuta negli agrumi). Sono presenti anche vitamina A, calcio, fosforo e potassio. Possiede un notevole potere eccitante della secrezione gastrica e, consumato in eccesso, può risultare poco digeribile e irritante per la mucosa dello stomaco. Il suo sapore caratteristico è dovuto alla presenza di un alcaloide chiamato capsicina.
METODICHE DI LAVORAZIONE E CONSERVAZIONE
Il peperone secco dolce si ottiene attraverso semplici procedimenti di lavorazione del prodotto fresco che, per essere portato a maturazione e quindi utilizzato, viene infilato, con spago ed ago da materassi, in “reste” da 8-10 pezzi e messo a seccare per mesi in luoghi freschi e non umidi della casa. Infatti, l’utilizzo di queste varietà è riservato, ovviamente, nel periodo autunnale e invernale, in quanto da fresco non presenta le caratteristiche organolettiche di quando è secco.

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Carrello
Translate »