Olio extra vergine di oliva Canino

Prodotto Italiano a Denominazione di Origine Protetta – D.O.P. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: Arlena di Castro (VT), Canino (VT), Cellere (VT), Farnese (VT), Ischia di Castro (VT), Montalto di Castro (VT), Tessennano (VT), Tuscania (VT)

  Fai una domanda
Descrizione sintetica del prodotto: L’olio extra vergine di oliva Canino viene ottenuto dalla molitura della olive della varietà: Caninese e cloni derivati, Leccino, Pendolino, Maurino e Frantoio, presenti da sole o congiuntamente negli oliveti fino al 100%. Possono, altresì, concorrere altre varietà presenti negli oliveti in misura non superiore al 5%. L’olivo viene coltivato nei terreni di origine vulcanica, con presenza, lungo le valli del fiume Fiora, di terreni calcarei-silicei derivanti da rocce quaternarie e terreni alluvionali, posti entro un limite altimetrico di 450 metri s.l.m. La raccolta viene eseguita sulla pianta manualmente o attraverso mezzi agevolatori o vere e proprie macchine raccoglitrici, dalla seconda decade di ottobre a metà gennaio. L’estrazione delle olive in olio avviene attraverso processi meccanici e fisici atti a garantire l’ottenimento di oli senza alcuna alterazione delle caratteristiche qualitative contenute nel frutto.
Storia del prodotto: Furono i Greci all’epoca di Tarquinio Prisco, ad introdurre in maniera definitiva l’olio di oliva nel territorio laziale, anche se ormai è accettato che gli Etruschi coltivavano questa pianta e ne commerciavano il prodotto sin dal IV secolo a.C. E’ soprattutto nel territorio a nord della regione, in Tuscia (Canino), che gli Etruschi diffusero la coltivazione dell’olivo e l’uso dell’olio, considerato già in quel tempo alimento pregiato. Questo è testimoniato dal ritrovamento di alcuni noccioli di olivo in due tombe della prima metà del VII secolo a.C., che forse facevano parte delle offerte ai defunti. Altra testimonianza storica, della millenaria tradizione locale verso la preziosa pianta di olivo, è data dalle proprie colline ricoperte da olivi secolari.
Pubblicazione: L.163 del 02.07 1996
Note: L’olio extra vergine di oliva di Canino ha un colore verde smeraldo con riflessi dorati e un odore fruttato marcato d’olivache ricorda il frutto sano al punto ottimale di maturazione; il sapore è deciso con retrogusto amaro e piccante, l’acidità massima totale espressa in acido oleico, in peso, non è superiore a 0,5 g per 100 g di olio.
Ottenuto anche con metodo Biologico: SI
Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

    Non ci sono più offerte per questo prodotto!

    Domande di carattere generale

    Non ci sono ancora richieste.