Liquore di limone di Sorrento

Prodotto Italiano ad Indicazione Geografica – I.G.

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: La zona di produzione del Liquore di Limone di Sorrento IG comprende i territori dei comuni di: Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’Agnello, Sorrento, Massa Lubrense, Capri e Anacapri, nella regione Campania. Tutte le fasi del processo produttivo devono avvenire nella zona geografica, a eccezione del confezionamento che deve essere effettuato all’interno del territorio italiano.

Descrizione

L’Indicazione Geografica Liquore di Limone di Sorrento è riservata al liquore ottenuto mediante la macerazione a freddo in alcole etilico di origine agricola di scorze di limoni ascrivibili all’Indicazione Geografica Protetta Limone di Sorrento riferibili all’ecotipo Ovale di Sorrento – sinonimi Limone di Massalubrense o Massese – derivante dal Femminello Ovale (Citrus limon, L. Burman f.).

Metodo di produzione: Per la produzione del Liquore di Limone di Sorrento IG la pelatura dei limoni, a mano o a macchina, è effettuata avendo cura di asportare, per quanto possibile, il solo flavedo. La preparazione dell’infuso avviene mettendo a macerare le bucce, fresche o congelate, in alcool etilico di origine agricola all’interno di contenitori in acciaio inossidabile, per un tempo non inferiore a 48 ore. L’infuso ottenuto può subire una o più filtrazioni. Il liquore viene ottenuto miscelando nelle opportune dosi l’acqua, lo zucchero, ovvero lo sciroppo zuccherino se preparato a parte, con l’infuso di scorze di Limone di Sorrento IGP e l’alcool etilico, ove necessario per ottenere la gradazione definitiva. È fatto obbligo che per ogni litro di liquore siano utilizzate scorze di almeno 250 g di limoni interi. Il liquore ottenuto può subire una o più filtrazioni ed eventuale omogeneizzazione. Il liquore viene prodotto, miscelato e stoccato in serbatoi di acciaio inossidabile. Il liquore si presenta in fase di produzione opalescente e nel tempo è soggetto a un naturale illimpidimento. Il confezionamento del Liquore di Limone di Sorrento IG può avvenire unicamente in contenitori di vetro.

Caratteristiche del prodotto: Il Liquore di Limone di Sorrento IG è ottenuto mediante la macerazione a freddo in alcole etilico di origine agricola di scorze di limoni ascrivibili all’Indicazione Geografica Protetta Limone di Sorrento riferibili all’ecotipo Ovale di Sorrento. Il titolo alcolometrico volumico non è inferiore a 30% in volume, mentre la concentrazione di zucchero (totale zuccheri espressi come invertito) non è inferiore a 200 g/litro e non superiore a 350 g/litro. Il rapporto ponderale minimo, garantito e menzionato in etichetta tra gli ingredienti, deve essere equivalente ad almeno 250 g di frutto intero di Limone di Sorrento IGP per litro di liquore. Poiché l’unico ingrediente caratterizzante l’aroma e il colore del prodotto è il Limone di Sorrento IGP, è vietata l’aggiunta di additivi, coloranti, emulsionanti, stabilizzanti e aromi, a esclusione dell’acido ascorbico (E 300), quale antiossidante, nella quantità non superiore alla massima concessa per legge.

Collegamento con il terriorio: Il Liquore di Limone di Sorrento IG rappresenta uno dei prodotti di eccellenza della tradizione enogastronomica dell’area di produzione. Prodotto per secoli per l’autoconsumo familiare, è diventato in tempi recenti un prodotto di successo per il mercato.

Informazioni legislative: L’Indicazione Geografica Liquore di Limone di Sorrento è registrata nell’allegato III del Regolamento (CE) n. 110/2008 relativo alla definizione, designazione, presentazione, etichettatura e protezione delle Indicazioni Geografiche e che abroga il Regolamento (CEE) n. 1576/89 del Consiglio (pubblicato sulla GUUE L. 39 del 13.02.2008) come modificato dal Reg. 1067/2016. In generale, il Reg. 110/2008 prevede per ogni Indicazione Geografica, all’art. 17 paragrafo 1, la presentazione alla Commissione UE di una scheda tecnica contenente i requisiti prescritti allo stesso articolo. In Italia, la procedura di presentazione e approvazione di tali schede tecniche ai fini della successiva registrazione comunitaria è definita dal decreto ministeriale 13 maggio 2010. La scheda tecnica del Liquore di limone di Sorrento è contenuta nel decreto del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali n. 967 del 12 novembre 2012 come modificata dal decreto dell’8 giugno 2016 (pubblicato nella GU n.139 del 16.06.2016).

Informazioni aggiuntive

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto