Coglioni di mulo

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T.  

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: Regione Umbria

Descrizione

Descrizione sintetica del prodotto: La forma di questo salume ricorda i testicoli del mulo. E’ composto da carne magra di maiale, con un lardello al centro.

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura:
1. Sezionatura: si sceglie la carne magra di suino;
2. macinazione a grana finissima;
3. al momento dell’insaccaggio viene inserito, al centro, il lardello.
La carne insaccata viene poi stufata e stagionata per trenta giorni.

Descrizione dei locali di lavorazione, conservazione e stagionatura:
1. Sala di sezionamento, dove il suino viene tagliato nelle varie parti e preparato per l’uso;
2. sala lavorazione: dove si tritura la carne, si impasta e si insacca;
3. sala di asciugamento e/o stagionatura: la prima è a temperatura controllata, la seconda a temperatura naturale.

Elementi che comprovino che le metodiche siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni:
– Gruppo di Iniziativa Economica ADAPT, Progetto NATURADAPT – Ricerca sui prodotti tipici della Provincia di Perugia, 1997.

Storie e costume: E’ una tradizione che si conserva ancora oggi, soprattutto nella zona di Norcia. Vengono chiamati coglioni di mulo perché il mulo per secoli ha aiutato i montanari dell’Appennino nei trasporti più pesanti e su per i sentieri più impervi.

Informazioni aggiuntive

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.