Cappone di San Damiano d’Asti

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: La zona di produzione è a San Damiano D’Asti, frazioni di San Damiano e zone circostanti.

  Fai una domanda

Il cappone è una produzione tradizionale molto diffusa nelle campagne del Piemonte. A San Damiano d’Asti si utilizzano razze locali ed in particolare la bionda piemontese che, nella zona, pare abbia una specificità tipica prendendo il nome di Rossa di Villanova.

Metodo di preparazione:  Le metodiche di allevamento del cappone e di capponatura sono generalmente comuni in tutte le zone. I pulcini quando hanno raggiunto il peso di ca. 1- 1,5 kg vengono privati dei testicoli, spesso per mano femminile. La capponatura comprende anche il taglio della cresta e dei bargigli, i cosiddetti caratteri sessuali secondari. I capponi vengono poi allevati generalmente liberi all’aperto e alimentati con prodotti aziendali, spesso mais anche intero. Un buon cappone deve essere chiaro, senza cresta, con testa piccola; ed il peso varia dai 2.5 ai 3 talvolta 3.5 kg.

Storia:  A San Damiano d’Asti si è sempre tenuta una fiera intorno alla metà di dicembre dove gli agricoltori presentavano i propri capponi.

Curiosità: Il bollito alla piemontese prevede tra i suoi ingredienti il cappone.

Fonte: http://www.piemonteagri.it/qualita/it/

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

    Non ci sono più offerte per questo prodotto!

    Domande di carattere generale

    Non ci sono ancora richieste.