Burro di montagna

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: tutto il Piemonte

Il Burro di Montagna si presenta grasso a pasta fine, con struttura compatta ed omogenea, di media consistenza, di sapore dolce, di lieve odore aromatico e di colore paglierino chiaro: Si presenta con pezzatura elevata (0,5 – 1 Kg).
Metodo di preparazione: Il metodo di produzione del burro di montagna viene detto “zangolatura” della crema o panna.Ottenimento della crema o panna: la crema o panna è la fase grassa del latte (lipidi); per separare questo componente dagli altri si possono applicare due tecniche:
a) Affioramento del latte: consiste nel lasciare riposare il latte in bacinelle o vasche per un certo tempo (12-24 ore) e ad una certa temperatura (5-15 °C), in questo modo la crema o panna, più leggere degli altri componenti del latte, sale in superficie (affiora), di conseguenza può essere separata e usata per la burrificazione (zangolatura);
b) Scrematura meccanica centrifuga del latte: sfruttando sempre il principio della differenza di peso (densità) tra i componenti del latte, impiegando uno strumento apposito (scrematrice centrifuga) si riesce a separare la crema o panna.
Burrificazione: la crema o panna, cruda, ottenuta per affioramento o per centrifuga viene messa in un attrezzo apposito detto “zangola” che in montagna o in alpeggio può prendere forme e dimensioni varie tra le quali la più usuale è cilindrica. Ruotando velocemente la zangola (su perni appositi) la panna al suo interno inizia ad essere “sbattuta” ed i globuli di grasso di cui è composta si scontrano l’uno contro l’altro sino a modificare la loro struttura e dimensione tanto da permettere che si uniscano gli uni agli altri a formare il burro, prima in piccoli granuli che poi si compattano tra di loro. La zangolatura si effettua con panna a 8-14 °C e al termine del processo si saranno ottenuti burro grezzo e latticello (l’acqua del burro).Lavaggio del burro: per permettere una maggiore conservazione del burro ed ottenere un gusto più pulito è bene “lavare” il burro ottenuto dalla zangolatura con acqua potabile fresca e ripetere il lavaggio 2 0 3 volte. Formatura: la massa di burro al termine del lavaggio si dispone negli stampi, generalmente in legno con rilievi a tema animale o floreale.
Storia: Il Burro di Montagna è un prodotto lattiero-caseario tra i più storici esistenti ed il più importante rappresentante caseario delle produzioni agro-zootecniche di alpeggio.
Curiosità: La particolarità del burro di montagna è quella di essere ottenuto con crema di latte di vacche alimentate con pascolo alpino ricco di molte essenze erbacee e floricole.

Fonte: http://www.piemonteagri.it/qualita/it/

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Non ci sono più offerte per questo prodotto!

Domande di carattere generale

Non ci sono ancora richieste.

Translate »