Albugnano DOC

Vino Denominazione Origine Controllata– D.O.C. Logo Vini a Denominazione di Origine Controllata (DOC)

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione (Articolo 3): La zona di produzione delle uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata “Albugnano” comprende l’intero territorio amministrativo dei comuni di Albugnano, Pino d’Asti, Castelnuovo Don Bosco e Passerano-Marmorito, tutti in provincia di Asti.

Descrizione

Denominazione (Articolo 1): La denominazione di origine controllata “Albugnano” e’ riservata ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel presente disciplinare di produzione.

Base ampelografica ( Articolo 2)

La denominazione di origine controllata “Albugnano” e’ riservata ai vini ottenuti da uve provenienti dai vigneti aventi nell’ambito aziendale la seguente composizione ampelografica: Nebbiolo: minimo 85%; Freisa, Barbera, Bonarda (da soli o congiuntamente): massimo 15%.

Caratteristiche al consumo (Articolo 6): I vini a denominazione di origine controllata “Albugnano” all’atto dell’immissione al consumo devono rispondere alle seguenti caratteristiche:

“Albugnano”:
colore: rosso rubino piu’ o meno intenso, talvolta con riflessi granati;
odore: profumo delicato, caratteristico, talvolta vinoso;
sapore: dal secco all’abboccato, di discreto corpo, piu’ o meno tannico, di buona persistenza, talvolta vivace;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vo.;
acidita’ totale minima: 5,0 g/l;
estratto non riduttore minimo: 19,0 g/l.

“Albugnano” rosato:
colore: dal rosato al cerasuolo;
odore: profumo delicato, gradevole, fruttato, talvolta vinoso;
sapore: dal secco all’abboccato, di buona persistenza, talvolta vivace;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,00% vol;
acidita’ totale minima: 5,0 g/l;
estratto non riduttore minimo: 17,0 g/l.

“Albugnano” superiore:
colore: rosso rubino piu’ o meno intenso, talvolta con riflessi granati;
odore: profumo delicato, caratteristico;
sapore: etereo, di corpo, piu’ o meno tannico, di buona persistenza;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,50% vol;
acidita’ minima: 5,0 g/l;
estratto non riduttore minimo: 19,0 g/l.

Per tale tipologia, in cui e’ ammesso l’affinamento in botti di rovere, puo’ notarsi la presenza di sapore di legno.

Informazioni aggiuntive

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto