Albicocca di Galatone – Arnacocchia di Galatone

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T.  

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: Territori di Galatone, Nardò, Seclì e Sannicola.

 

Descrizione

Descrizione sintetica del prodotto: Varietà precoce di Albicocca. La drupa è di dimensioni molto piccole, paragonabile a quelle di una noce;  il colore sfuma dal giallo chiaro al rosa tenue, con piccole screziature più scure presso l’attacco del peduncolo. Il frutto ha un profumo intenso e caratteristico che si coniuga con un sapore molto dolce ed una spiccata liquiescenza. La raccolta si  effettua scalarmente agli inizi della maturazione delle drupe (maggio-giugno). La pianta preferisce terreni poco profondi, calcarei e ricchi di scheletro e viene innestata su franco o mandorlo amaro. Essa fruttifica dopo tre anni ed è abbastanza longeva, in quanto pur non raggiungendo dimensioni notevoli, può fruttificare per cinquanta e più anni.

Stima della produzione: Oltre cinquemila quintali

Elementi che comprovino che le metodiche siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni: Varietà certamente autoctona la cui produzione è molto apprezzata, come primizia,  dai consumatori locali.

La tradizionalità della produzione è confermata dai numerosi produttori locali (Azienda Agricola Caputo – Galatone; Azienda Agricola Marzano – Galatone; Azienda Agricola Erroi – Galatone; Azienda Agricola De Franchis – Galatone; Azienda Agricola Vaglio – Galatone)

e dalla presenza di impianti ed alberi isolati di età quasi secolare (nelle “zone” Madonna delle Grazie, Cappuccini, Piterta, Pinnella, Delfini, Zamboi).

Negli anni trascorsi, nei pressi di piazza San Sebastiano, avveniva l’accaparramento – da parte di grossisti – della produzione che giungeva alla spicciolata dalle campagne.

Fonte: Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambientale –Assessorato Agricoltura Regione Puglia

Informazioni aggiuntive

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto