Agnello alla piacentina

 

Prodotto agroalimentare tradizionale Italiano – P.A.T. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: Prodotto tipico di tutta la provincia di Piacenza.

Descrizione

Materia prima (caratteristiche del prodotto): Polpa di agnello, olio, burro, cipolla, aglio, lardo, prezzemolo, sale, pepe, poco brodo.

Tecniche di produzione (metodiche di lavorazione, conservazione, stagionatura, ecc:

Si taglia a pezzi la polpa di agnello e la si fa rosolare con olio, burro, cipolla tritata.

Appena la carne prende colore, si aggiunge una pistà ad gràss (ossia un trito di lardo, aglio e prezzemolo). Si bagna con poco vino secco e si lascia evaporare. Si uniscono, poi, poco pomodoro, sale, pepe e se occorre, qualche cucchiaio di brodo perché non asciughi troppo. Si copre e si lascia cuocere a fuoco lento.

Materiali e attrezzature specifiche utilizzati per la preparazione, il condizionamento o l’imballaggio dei prodotti: E’ sufficiente disporre di una normale attrezzatura da cucina

Descrizione dei locali di lavorazione, conservazione e stagionatura: Cucine di Gastronomie, Ristoranti e agriturismi.

Storia accertata:

E’ una ricetta di antica origine molto diffusa sul territorio. E’ di rito per Pasqua.

Referenze bibliografiche:

Buonassisi “breviario della cucina piacentina” Mottagrill Somaglia Lodi 1969 formato tascabile 19×7. Pag5

Artocchini C. 400 ricette della cucina piacentina,editore Gino Molinari. Piacenza 1977, pag. 69

Informazioni aggiuntive

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto