Ortofrutta Candela

Logo Ortofrutta Candela

Coordinatore – Responsabile Generale: Oronzo Candela

Telefono: 335 8421250

Email: scalapaolo.k@libero.it

Ortofrutta Candela, fin dagli anni ’70, opera nel settore ortofrutticolo, fornendo prodotti di indiscussa qualità da oltre 40 anni. Oggi, il focus aziendale è nella ricerca e produzione di prodotti biologici.

Il rispetto della Natura è il primo presupposto del nostro lavoro: cerchiamo l’alternativa ecologica e sostenibile per ogni nostro prodotto.

Dal 2007 la nostra azienda è certificata nel commercio del biologico ed è stata una delle primissime aziende a credere in questo progetto.

Le origini della nostra azienda sono da ricercare a circa 40 anni fa quando il fondatore Michele Candela papà degli attuali titolari Oronzo e Sabino Candela arrivò nella zona come semplice intermediario di ortaggi e soprattutto di frutta percoche e uva sia da vino che da tavola, stiamo parlando degli anni ’70 e ’80 anni molto floridi nel commercio di questo genere di articoli.

Con il passare degli anni l’allora titolare Michele riuscì nel giro di pochi a costruirsi un vero e proprio giro di commercio che lo aiuto’ non poco a crescere e gli diede naturalmente l’opportunità di poter espandere i propri averi sia dal punto di vista dei terreni coltivabili sia dal punto di vista di conoscienza nel commercio del sud italia e in seguito anche dell’Italia intera.

I tanti sacrifici portarono i loro frutti fino alla costruzione dell’attuale struttura posta sulla s.s. 93 dove attualmente i dipendenti confezionano e lavorano i vari prodotti provenienti sia dai terreni di proprieta’ che dai terreni dei tanti agricoltori della zona con cui il sig. Candela ha creato un vero e proprio rapporto di fiducia.

Nel 1997 nasce l’attuale azienda denominata Ortofrutta Candela s.r.l. dedita alla raccolta e confezionamento dei prodotti ortofrutticoli.

Dal 2007 la nostra azienda è certificata nel commercio del biologico ed e’ stata una delle primissime aziende a credere in questo progetto.

Inoltre l’azienza possiede anche la certificazione Global Gap, certificazione utile per il commercio all’estero in particolare in Germania, Austria e Francia.

L’agricoltura biologica è stata da sempre un fondamento delle nostre azioni e della nostra etica. Ammirando la saggezza del passato, coadiuvandola con moderne tecniche, sempre all’insegna del rispetto dell’ambiente, la famiglia Candela ha da sempre visto nel biologico l’unico metodo di coltivazione biosostenibile.

Il rispetto della Natura è il primo presupposto del nostro lavoro: cerchiamo l’alternativa ecologica e sostenibile per ogni nostro prodotto. Ad, esempio, per progettere i nostri frutti, e permettere loro di crescere sani ed al riparo dei possibili danni che, fisiologicamente, insetti ed appestanti compiono ogni anno sulle colture, adottiamo metodi naturali come i feromoni, i quali preservano i nostri frutti senza macchiarli con prodotti chimici, attraverso la confusione sessuale.

ICEA, Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, è un consorzio che controlla e certifica aziende che svolgono la propria attività nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente, tutelando la dignità dei lavoratori e i diritti dei consumatori.

Con circa 14.500 aziende controllate a forte valenza etica, ambientale e sociale, 250 tecnici e 24 Strutture Operative Territoriali in Italia e all’Estero, Icea è tra i più importanti organismi del settore in Italia e in Europa, dove opera per favorire uno sviluppo equo e socialmente sostenibile che dall’agricoltura biologica si estende agli altri settori del bioecologico.

Il protocollo Global GAP definisce le buone pratiche agricole G.A.P. > Good Agricultural Practice ) relative agli elementi essenziali per lo sviluppo della best practice (migliore tecnica) applicabili ad aziende agricole, coltivazioni e prodotti della terra, allevamenti.

Il protocollo è stato creato dall’Eurep (Euro-Retailer Produce Working Group), che unisce alcune tra le più importanti catene commerciali europee, al fine di rispondere alle crescenti esigenze di sicurezza alimentare e di rispetto dell’ambiente.

sono parte della nostra Storia e delle nostra Famiglia

I Prodotti

Bietola Costa

La bietola è una varietà di barbabietola, pianta appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae.

È una varietà biologica di Beta vulgaris, una pianta erbacea sia biennale sia annuale, con foglie grandi di colore verde brillante. I gambi sono bianchi, rossi o gialli secondo la varietà.

È nativa dell’Europa meridionale, dove cresce spontanea nella regione del Mediterraneo. Ne esistono numerose varietà dato che si coltiva in tutte le zone temperate del mondo.

È una verdura molto apprezzata dato che contiene vitamine, fibre, acido folico e sali minerali.

Le foglie esteriori, che sono le più verdi, contengono la maggior quantità di vitamine e carotene. Contiene acido ossalico.

Si può consumare tutta la pianta incluso le foglie e il gambo. Le foglie vengono raccolte quando sono ancora piccole (meno di 20 cm).

Bietola costa nella cassa da 7-8 Kg

Bietola costa in busta traforata da 500g/busta

Bietola costa nella cassa con 14 pezzi di prodotto

Stagione invernale (ottobre – maggio)

Broccoli

Il broccolo (Brassica oleracea var. italica), chiamato anche cavolo broccolo, è una varietà di Brassica oleracea, la grande famiglia di piante conosciute comunemente come cavoli e che comprende numerose varietà molto diverse di aspetto. I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le inflorescenze non ancora mature.

Viene coltivato in varie zone d’Italia e del mondo anche se è una pianta originaria dell’area mediterranea e diffusa già all’epoca romana (come suggerisce anche il nome scientifico). È un ortaggio molto conosciuto.

Broccolo Nudo nella cassa da 5 KG

Broccolo Nudo nella cassa da 8 KG

Broccolo Filmato nella cassa da 5 KG per 10 pz x 500g a cassa

Broccolo Filmato nella cassa da 5 KG per 12 pz x 250g

Broccolo Filmato nella cassa da 5 KG per 10 pz x 300g

Pallettizzazione del prodotto (casse di prodotto per pedana) 100 casse/ped. industriale & 80 case/europallet

Stagione invernale (ottobre – maggio)

Cavolfiore

Il broccolo (Brassica oleracea var. italica), chiamato anche cavolo broccolo, è una varietà di Brassica oleracea, la grande famiglia di piante conosciute comunemente come cavolfiore e che comprende numerose varietà molto diverse di aspetto. I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le inflorescenze non ancora mature.

Viene coltivato in varie zone d’Italia e del mondo anche se è una pianta originaria dell’area mediterranea e diffusa già all’epoca romana (come suggerisce anche il nome scientifico). È un ortaggio molto conosciuto.

Lavorazione standard per grandezza in cassa da 8/10 pz di prodotto

Lavorazione prodotto oltre misura in cassa da 6 pz di prodotto

Pallettizzazione del prodotto (casse di prodotto per pedana) 65 casse/ped.industriale & 52 casse/europallet

Stagione invernale (ottobre – maggio)

Cavolo verza

Il broccolo (Brassica oleracea var. italica), chiamato anche cavolo broccolo, è una varietà di Brassica oleracea, la grande famiglia di piante conosciute comunemente come cavoli e che comprende numerose varietà molto diverse di aspetto. I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le inflorescenze non ancora mature.

Viene coltivato in varie zone d’Italia e del mondo anche se è una pianta originaria dell’area mediterranea e diffusa già all’epoca romana (come suggerisce anche il nome scientifico). È un ortaggio molto conosciuto.

Cavolo verza 6 pz per cassa, pedana industriale 60 casse e pedana euro 52 casse

Cavolo Verza 8 pz per cassa, pedana industriale 60 casse e pedana euro 52 casse

Cavolo Verza 10 pz per cassa, pedana industriale 60 casse e pedana euro 52 casse

Stagione invernale (ottobre – maggio)

Finocchi

Il finocchio coltivato (o dolce) è una pianta annuale o biennale con radice a fittone. Raggiunge i 60–80 cm di altezza. Si consuma la grossa guaina a grumolo bianco che si sviluppa alla base.

Il finocchio è ampiamente coltivato negli orti per la produzione del grumolo, una struttura compatta costituita dall’insieme delle guaine fogliari, che si presentano di colore biancastro, carnose, strettamente appressate le une alle altre attorno a un brevissimo fusto conico, direttamente a livello del terreno.

Il suo colore bianco è dato dalla tecnica dell’imbianchimento: si tratta di una rincalzatura e si effettua a cadenza regolare nel corso dello sviluppo del grumolo o almeno due settimane prima della raccolta.

La raccolta dei grumoli avviene in tutte le stagioni, secondo le zone di produzione. Si adatta a qualsiasi terreno di medio impasto con presenza di sostanza organica. Le piante vengono disposte in file e distanziate di circa 25 cm l’una dall’altra. La raccolta del grumolo avviene dopo circa 90 giorni dalla semina. Richiede frequenti e abbondanti irrigazioni e preferisce un clima temperato di tipo mediterraneo.

Finocchio nella cassa da 7 kg. O 8 kg

Finocchio filmato in cartoni piccoli da 2 kg./Ciascuno

Stagione invernale (ottobre – maggio)

Albicocche

Contenuto della fisarmonica

Stagione estiva (giugno – settembre)

Ciliegie

Contenuto della fisarmonica

Stagione estiva (giugno – settembre)

Nettarine

Contenuto della fisarmonica

Stagione estiva (giugno – settembre)

Percoche

Le percoche, per l’intensità del sapore, per l’intenso profumo e per la compattezza della polpa sono spesso sinonimo di “pesche industriali”, quindi vocate per la produzione industriale dei migliori derivati di pesca: succhi, creme, polpe e frutta sciroppata.

Per contro, la compattezza della polpa adesa al seme è tale da costringere a staccarla con il coltello. Il nome percocca e il colore aranciato dei frutti ha portato alla falsa credenza, specialmente nel Nord Italia dove il prodotto è meno comune, che si tratti di un ibrido tra la pesca e l’albicocca; nonostante ciò, la percocca è in realtà una pesca a tutti gli effetti.

Vero è che l’etimologia di percoca risale all’arabo barquq, termine che indica in realtà l’albicocca. Lo stesso nome italiano albicocca deriva infatti dalla forma inclusiva dell’articolo, al-barquq.

Contenuto della fisarmonica

Stagione estiva (giugno – settembre)

Pesche

Contenuto della fisarmonica

Stagione estiva (giugno – settembre)

Richiedi senza impegno info per acquistare

Quale prodotto vorresti acquistare?
Quantità
Translate »