Scheda ministeriale prodotto:

La Svivitella

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione: prevalentemente dell’area frentana-sangrina in provincia di Chieti

Sei un appassionato di enogastronomia?
Scopri i prodotti disponibili su TopFoodItaly!

Sei un operatore business o del canale HORECA?
Scrivici compilando questo form per avere informazioni dettagliate e una quotazione personalizzata.

La svivitella ha rappresentato per molte generazioni uno spuntino nutriente e allo stesso tempo dietetico, il classico “spezzafame” da gustare a colazione con il latte, oppure a metà giornata, bagnato al vino. Gli ingredienti per la preparazione per sei persone sono indicativamente 600 g di farina tipo ‘00’, 30 g di burro, 3 uova, 6 cucchiai di zucchero, 1 bustina di lievito, 1 bustina di vanillina, 1 bustina di zucchero a velo, 1/2 bicchiere di latte e buccia grattugiata di limone. Per l’elaborazione si montano le uova con lo zucchero, aggiungendo il lievito e la vanillina sciolti nel latte e la farina necessaria per ottenere un composto cremoso. Quando il composto è quasi pronto si aggiunge la buccia grattugiata di limone, si versa tutto in una teglia con il foro centrale, precedentemente imburrata, e si mette in forno per circa 30 minuti a 180°C. Dopo aver sfornato il dolce, si cosparge con zucchero a velo. Può essere offerto agli ospiti come dessert e può accompagnarsi anche con un bicchierino di vino cotto o di moscato. Di tradizione contadina, prevalentemente dell’area frentana-sangrina in provincia di Chieti, la svivitella era preparata soprattutto nel periodo della mietitura, quando il duro lavoro era cadenzato da diverse soste culinarie. La svivitella veniva servita durante la pausa pomeridiana della mietitura.

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Carrello
Translate »