Scheda ministeriale prodotto:

Dolce con naspro di Spinoso

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano (P.A.T.)

Zona di produzione: Comune di Spinoso (PZ)

Sei un appassionato di enogastronomia?
Scopri i prodotti disponibili su TopFoodItaly!

Sei un operatore business o del canale HORECA?
Scrivici compilando questo form per avere informazioni dettagliate e una quotazione personalizzata.

Materia prima: Pan di spagna: Uova, zucchero, Farina; crema pasticcera: tuorli, zucchero, latte, farina, estratto di vaniglia; Naspro: zucchero e acqua.

Materiali e attrezzature specifiche utilizzati per la preparazione: Forno, impastatrice, sacca a poche, fornello, pentole, spatole, mestoli, frusta , tavolo di marmo, forchetta, griglie.

Tecniche di lavorazione e conservazione:
Pan di Spagna
Montare i tuorli e gli albumicon lo zucchero con l’impastatrice. Montare gli albumi in planetaria. Incorporare le due montate e la farina. Versare il composto in una sacca a poche, prendere una teglia, ricoprirla di carta forno , e formare sulla carta forno delle cupolette. Infornare. Sfornare quando il Pan di Spagna sarà cotto e far raffreddare.
Crema pasticcera
Mescolare i tuorli con: lo zucchero, la farina e l’estratto di vaniglia con una frusta. Riscaldare il latte in una piccola pentola e incorporarlo al composto di tuorli. Amalgamato il tutto, mettere la pentola con il composto su un fornello e far arrivare la crema a lieve bollore, avendo cura di mescolare per evitare che la crema si bruci ed un’eventuale formazione di grumi. Far raffreddare la crema dopo averla coperta con  dell’apposita pellicola.
Naspro
Sciogliere lo zucchero con l’acqua all’interno della pentola di rame.Una volta che il composto è pronto, versarlo sul tavolo di marmo e lavorarlo con le spatole d’acciaio fino a quando il composto non risulterà denso e di colore bianco.
Assemblaggio
Accoppiare le cupole di Pan di Spagna. Farcire con la crema le due cupolette. Sciogliere il naspro, se si vuole si può aromatizzare con del liquore. Immergere le cupolette farcite nel naspro. Prelevare le cupolette dal naspro e disporle sulle griglie. Decorare con: ciliegine,  zuccherini o confettini. Fare asciugare i dolci. Servire in pirottini di carta.

Locali di conservazione: Si conserva qualche giorno in ambiente fresco o in frigo.

Caratteristiche del prodotto finito: Una volta morso si apprezza una bella alternanza di colori che vanno dal bianco candido del nastro al dorato bruno della parte esterna del pan di spagna al giallo chiaro del cuore dello stesso, rosso vivo della ciliegia di guarnizione al giallo della crema pasticcera fino ai molteplici color dei decori con zuccherini e confetto e, nella sua variante, al colore intenso della confettura. Il gusto è piacevolmente dolce e non stucchevole, i sapori e le consistenze si amalgamano, soffice e corposo con il contrasto della croccantenza data dalla glassatura con il Naspro e dagli zuccherini, Con la ciliegia si aggiunge la compattezza e la pastosità della stessa.

Periodo di produzione: Si trova tutto l’anno.

Elementi che comprovino che le metodiche siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni: Relazione a cura del dott. Nicola Mileo (Archeologo e storico).
Servizio fotografico a cura dell’Alsia. A.A.A.S.D”Pollino” – Rotonda

Regione

Sezione

Tipologia di prodotto

Carrello
Translate »