Bombetta pugliese

Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano – P.A.T. 

Zona di produzione: Provincia di Taranto e comuni della Valle d’Itria, in particolar modo Martina Franca (TA), Cisternino, Ceglie Messapica e Ostuni (BR), Locorotondo e Alberobello (BA)

Bombetta pugliese Leggi tutto »

Patata novella di Galatina

Prodotto Italiano a Denominazione di Origine Protetta – D.O.P. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione (Articolo 3): L’area di produzione della Denominazione di Origine Protetta “Patata novella di Galatina” è costituita dal territorio amministrativo dei seguenti Comuni in Provincia di Lecce: Acquarica del Capo, Alliste, Casarano, Castrignano del Capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Matino, Melissano, Morciano Di Leuca, Nardò, Parabita, Patù, Presicce, Racale, Salve, Sannicola, Taviano, Ugento.

Patata novella di Galatina Leggi tutto »

Pane di Altamura

Prodotto Italiano a Denominazione di Origine Protetta – D.O.P. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione (Articolo 3): La zona di produzione del “Pane di Altamura” comprende soltanto il territorio amministrativo del comune di Altamura, in provincia di Bari. Gli impianti per la produzione del pane devono essere alimentati preferibilmente a legna o a gas in maniera indiretta o in maniera diretta, con le deroghe consentite dalla legge.

Pane di Altamura Leggi tutto »

La Bella della Daunia

Prodotto Italiano a Denominazione di Origine Protetta – D.O.P. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione (Articolo 3): La zona di produzione della denominazione di origine protetta “La Bella della Daunia” di cui al presente disciplinare, comprende in provincia di Foggia, parte dei territori comunali di Cerignola, Orta Nova, Stornarella e Trinitapoli e gli interi agri di San Ferdinando e Stornara.
Il confine che delimita il territorio idoneo alla coltivazione dell’oliva da mensa “La Bella della Daunia” s’estende da ovest verso l’estremo sud:
Carta I.G.M. 1:25.000 n. 176 “Canosa di Puglia” IV S.O. partendo da ovest il confine dell’area interessata inizia con la delimitazione del fiume Ofanto e prosegue verso il “Ponte Romano” situato sulla s.s. n. 98 e verso Cerignola sino all’incrocio con la strada provinciale “Ciminiera”, deviando a sinistra fino al raggiungimento del locale “Casalini”. Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Madonna di Ripalta” I S.E. attraverso la strada “Ciminiera” raggiunge la s.s. 529 Ofantina da dove prosegue verso sinistra lungo la suddetta stradale.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Villaggio Gaudiano” Il N.E. dalla masseria Catenaccio s’estende lungo la s.s. 529 Ofantina sino al km 13, devia a destra sino alla masseria Moschella. Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “S. Carlo” Il N.O. dalla masseria Moschella la delimitazione continua sino al limite dell’agro di Cerignola, prosegue lungo detto limite fino all’incrocio della strada S. Leonardo – Topporusso, devia a destra, percorre la stessa strada sino a 800 ml circa oltre la masseria Posta Barone Grella.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Borgo Liberta’” I S.O.: il confine segue la strada S. Leonardo – Topporrusso dal km 13,00 sino al km 11,00 circa.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Madonna di Ripalta” I S.E. dal km 11,00 circa la delimitazione s’estende sino al quadrivia della strada Pozzo Terraneo, devia a sinistra e prosegue lungo la strada Pozzo Monaco-pozzoterraneo.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Borgo Liberta’” I S.O. prosegue lungo la strada Pozzo Monaco  Pozzoterraneo sino al quadrivia di S. Giovanni in Fonde distante 5 km circa dal comune di Stornara e devia dapprima verso sinistra sino al km 11,3 e poi verso destra percorrendo la strada comunale che conduce al comune di Stornarella.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Orta Nova” I N.O.  seguendo la strada sopra descritta, raggiunge il comune di Stornarella e da qui prosegue attraverso la provinciale Stornarella – Ascoli Satriano sino al limite dell’agro di Stornarella (confinante con il canale “La Pidocchiosa”).

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Corleto” IV S.E.la delimitazione prosegue poi fino al limite costituito dall’agro comunale di Stornarella.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Ordona” IV N.E. dall’agro del comune di Stornarella il confine s’estende lungo la strada provinciale Orta Nova – Ascoli Satriano fino al comune di Orta Nova.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Orta Nova” I N.O. dal comune di Orta Nova attraverso la s.s. n. 161 Orta Nova – Napoli il confine s’estende fino al “Passo d’Orta”, da qui devia verso sinistra con la s.s. n. 16 Cerignola – Foggia in direzione del capoluogo di provincia, fino al limite dell’agro di Orta Nova. Carta I.G.M. 1:25.000 n. 164 “Stazione di Orta Nova” TI S.O. il confine continua lungo la s.s. n. 16 in direzione di Foggia costeggiando l’agro di Orta Nova fino al raggiungimento della s.s. n. 544 Foggia – Trinitapoli.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 164 “Tressanti” TI S.E. la delimitazione prosegue poi lungo la s.s. n. 544 Foggia – Trinitapoli.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 165 “Stazione di Candida” III S.O. il confine continua lungo la s.s. n. 544 Foggia – Trinitapoli.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 165 “Trinitapoli” III S.E. la delimitazione prosegue lungo la s.s. n. 544 Foggia – Trinitapoli e raggiunge la periferia del comune di Trinitapoli sino ad incrociare la strada comunale “Mandriglia”. Da lì prosegue fino a raggiungere il “Vecchio derivativo Ofantino”. Devia poi verso destra lungo il limite dell’agro comunale di Trinitapoli sino al fiume Ofanto.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 176 “Canne della battaglia” IV N.IE. il confine prosegue poi lungo il fiume Ofanto limite di confine dell’agro comunale di Trinitapoli.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 176 “S. Ferdinando di Puglia” IV N.O. prosegue ancora lungo il fiume Ofanto limite dell’agro comunale di S. Ferdinando di Puglia.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 176 “Canosa di Puglia’ IV S.O. il confine s’estende lungo il fiume Ofanto e raggiunge il “Ponte Romano’ situato sulla s.s. n. 98 Cerignola – Canosa.

Carta I.G.M. 1:25.000 n. 175 “Cerignola” I N.E. il territorio di Cerignola descritto all’interno della carta I .G.M. n. 175 “Cerignola” I N.E. risulta essere compreso entro i confini precedentemente delimitati.

La Bella della Daunia Leggi tutto »

Olio extra vergine di oliva Terre Tarentine

Prodotto Italiano a Denominazione di Origine Protetta – D.O.P. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione (Articolo 3): La zona di produzione, trasformazione delle olive destinate all’ottenimento dell’olio extravergine di oliva «Terre Tarentine» e di imbottigliamento comprende l’intero territorio amministrativo dei seguenti comuni della provincia di Taranto: territorio del comune di Taranto censito al catasto con la lettera «A», Ginosa, Laterza, Castellaneta, Palagianello, Palagiano, Mottola, Massafra, Crispiano, Statte, Martina Franca, Monteiasi, Montemesola.

Olio extra vergine di oliva Terre Tarentine Leggi tutto »

Olio extra vergine di oliva Terra d’Otranto

Prodotto Italiano a Denominazione di Origine Protetta – D.O.P. 

ELENCO PRODUTTORI

Zona di produzione (Articolo 3): La zona di produzione delle olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva, di cui all’art. 1, comprende i territori olivati atti a conseguire le produzioni con le caratteristiche qualitative previste nel presente disciplinare di produzione, compresi nell’intero territorio amministrativo delle provincie di Lecce e nel territorio della provincia di Taranto con l’esclusione dei seguenti Comuni: Ginosa, Laterza, Castellaneta, Palagianello, Palagiano, Mottola, Massafra, Crispiano, Statte e la porzione del Comune di Taranto censita al catasto con la lettera A nonché, nei seguenti Comuni della provincia di Brindisi: Brindisi, Cellino S. Marco, Erchie, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne, Oria, Sandonaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, Torchiarolo e Torre S. Susanna.
La zona geografica sopracitata si estende ad arco insinuandosi fra i mari Jonio ed Adriatico, dalle Murge tarantine e dalle estreme pendici brindisini delle Murge di Sud-Est, per il tavoliere di Lecce, per finire nelle Serre, alla confluenza dei due mari.

Olio extra vergine di oliva Terra d’Otranto Leggi tutto »

Olio extra vergine di oliva Dauno

Prodotto Italiano a Denominazione di Origine Protetta – D.O.P. 

Zona di produzione (Articolo 3): La zona di produzione delle olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva di cui all’art. 1 comprende nell’ambito dell’intero territorio amministrativo della provincia di Foggia i territori olivati della medesima provincia atti a conseguire le produzioni con le caratteristiche qualitative previste nel presente disciplinare di produzione. La zona di produzione delle olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva a denominazione di origine protetta , accompagnata dalla menzione geografica , comprende, in provincia di Foggia, l’intero territorio amministrativo dei seguenti comuni: Castelnuovo della Daunia, Chieuti, San Paolo di Civitate, San Severo, Serracapriola e Torremaggiore. Tale zona, riportata in apposita cartografia, e delimitata dai confini amministrativi dei comuni sopraccitati ad esclusione del comune di Castelnuovo della Daunia il cui territorio olivato interessato e delimitato geograficamente dalla contrada Monachelle, che presenta caratteristiche orografiche e pedoclimatiche simili a quelle dei terreni del comune di Torremaggiore. La zona di produzione delle olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva a denominazione di origine protetta , accompagnata dalla menzione geografica , comprende, in provincia di Foggia, tutto o in parte il territorio amministrativo dei seguenti comuni: Carapelle, Cerignola, Foggia, Manfredonia, Margherita di Savoia, Ordona, Ortanova, Rignano Garganico, San Ferdinando di Puglia e San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Stornara, Stornarella, Trinitapoli, Zapponeta. Tale zona, riportata in apposita cartografia, e delimitata dai confini amministrativi dei comuni sopraccitati ad eccezione di Manfredonia, Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis, il cui territorio interessato e sito ad ovest e a sud della strada provinciale n. 28 fino all’innesto sulla strada statale n. 273, da quest’ultima fino all’innesto sulla strada statale n, 89 fino alla città di Manfredonia. La zona di produzione delle olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva a denominazione di origine protetta , accompagnata dalla menzione geografica , comprende, in provincia di Foggia, tutto o in parte il territorio amministrativo dei seguenti comuni: Apricena, Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Lesina, Manfredonia, Mattinata, Monte S. Angelo, Peschici, Poggjo Imperiale, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Sannicandro Garganico, Vico del Gargano, Vieste. Tale zona, riportata in apposita cartografia, e delimitata dai confini amministrativi dei comuni predetti, ad eccezione di Manfredonia, Rignano Garganico, San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis, il cui territorio interessato e sito ad est e a nord dalla strada provinciale n. 28 fino all’innesto sulla strada statale n. 273, da quest’ultima fino all’innesto sulla strada statale n. 89 fino alla città di Manfredonia La zona di produzione delle olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva a denominazione di origine protetta , accompagnata dalla menzione geografica , comprende, in provincia di Foggia, tutto o in parte il territorio amministrativo dei seguenti comuni: Accadia, Alberona, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Biccari, Bovino, Candela, Carlantino, Casalnuovo Monterotaro, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia, Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valmaggiore, Celenza Valfortore, Celle S. Vito, Deliceto, Faeto, Lucera, Monteleone di Puglia, Motta Montecorvino, Orsara di Puglia, Panni, Pietra Montecorvino, Rocchetta S. Antonio, Roseto Valfortore, S. Marco la Catola, S. Agata di Puglia, Troia, Volturara Appula, Volturino. Tale zona, riportata in apposita cartografia, e delimitata dai confini amministrativi dei predetti comuni ad esclusione del territorio amministrativo del comune Castelnuovo della Daunia relativo alla contrada Monachelle, che risulta inserito nella menzione geografica aggiuntiva .

Olio extra vergine di oliva Dauno Leggi tutto »

Carrello
X