Azienda Agricola Due Palmenti

Titolare: Dottor Agronomo Martino Allegra

Telefono: 339 2401066

Email: info@duepalmenti.it

L’Azienda ha sede nel cuore della Sicilia orientale, precisamente a Pedara, piccolo paesino situato alle falde dell’Etna, ad un’altezza, di circa 610 m s.l.m. in contrada Due palmenti, da cui prende il nome l’omonima Azienda. Il contesto territoriale circostante si presenta ricco di storia e di tradizioni rurali tramandate di padre in figlio, generazione dopo generazione. Verdi colline, masserie, ville nobiliari e terrazzamenti fanno da contorno a un paesaggio che, agli occhi dei viaggiatori, appare essere fuori dal tempo e dallo spazio. L’Etna, sullo sfondo, si afferma prepotente e maestosa, ma allo stesso tempo madre affettuosa e premurosa.

Il clima riscontrabile nel territorio etneo, caratterizzato da inverni miti e moderatamente piovosi ed estati calde e soleggiate, unito a un terreno sabbioso, leggero e ricco di microelementi, derivante da colate laviche la cui origine si perde nella notte dei tempi, rendono questo incantevole luogo particolarmente vocato ed idoneo ad ospitare una grande varietà di colture tipiche locali.

Tra di esse, spiccano sicuramente le erbe aromatiche, che grazie ai fattori pedoclimatici prima descritti, riescono a sprigionare odori, sapori, gusti e aromi particolarmente fragranti e intensi, unici nel loro genere rispetto ad altre località.

MISSION – L’Azienda si pone come obiettivo primario quello di offrire ai propri clienti prodotti agricoli e servizi dagli elevati standard qualitativi, mediante la messa in atto di una forma di agricoltura sostenibile a basso impatto ambientale, che miri da un lato all’ottenimento di prodotti salubri e genuini e dall’altro alla valorizzazione delle tipicità territoriali e delle tradizioni locali, cercando di coniugare al meglio tradizione e innovazione.

La passione per la terra

I Prodotti

Origano

Specie erbacea perenne a fusto eretto, ramificato superiormente con portamento cespuglioso, foglie piccole e di forma ovale ed un’altezza che varia dai 40 ai 70 cm. I fiori riuniti in mazzetti terminali presentano un colore bianco ed emanano un intenso e caratteristico profumo.

Etimologia: il genere Origanum, deriva dal greco oros, montagna, e ganos, splendore, ovvero gioia della montagna, probabilmente a causa del profumo che emana il luogo dove cresce la pianta.

Habitat: cresce spontaneo in zone incolte, nei boschi e nelle scarpate tra i 200 e 1400 metri s.l.m.

Coltivazione: Secondo i principi di una forma di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente attraverso l’impiego di concimi organici e l’assenza di prodotti chimici di sintesi. Tutte le fasi sono eseguite a mano, dal trapianto, all’eliminazione delle erbe infestanti fino alla raccolta, essiccazione e confezionamento imprimendo così una connotazione fortemente territoriale al prodotto stesso.

Fioritura/Raccolta: estate.

Parti utilizzate: Sommità fiorite.

Modalità di conservazione: Le sommità riunite in mazzetti, vengono sottoposte ad essiccazione all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

L’origano è noto fin da tempi remoti alla cucina mediterranea a causa delle sue spiccate ed intense proprietà aromatiche che lo rendono l’aroma universale per eccellenza. Usato come ingrediente principe nella pizza, si presta come aromatizzante in un’ampia gamma di piatti a base di carne e pesce, salse e sughi, formaggi, focacce, insalate, zuppe ed altro ancora.

Impiegato per l’estrazione dei suoi oli essenziali, ricchi di terpinene, timolo e carvacrolo, l’origano è riconosciuto fin dall’antichità per i suoi effetti benefici sulla salute umana grazie alle sue numerose proprietà medicinali che gli si attribuiscono quali analgesiche, digestive, carminative, diuretiche, toniche, antisettiche, espettoranti, antispasmodiche ed antinfiammatorie.

Formato: busta da 30 g con etichetta ITA-ENG

€ 4,00 IVA INCLUSA

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Disponibilità tutto l’anno fino ad esaurimento

Contatta il Produttore

Precedente
Successivo

Alloro

Pianta sempreverde e poliennale, presenta foglie lanceolate con il bordo leggermente ondulato. La pagina superiore è lucida e di colore verde intenso, mentre quella inferiore è di un verde più tenue e opaco. I fiori, di colore che tende al giallo, sono raccolti in infiorescenze a grappolo. La pianta fiorisce in primavera e può raggiungere i 10 metri di altezza.

Etimologia: Il termine laurus deriva dall’antica lingua celtica ed ha il significato di “verde” a ricordare l’attitudine sempreverde dell’alloro. L’aggettivo nobilis sta a indicare invece la nobiltà, rifacendosi all’impiego di tale pianta, fin dall’antichità, nella creazione di corone ed ornamenti indossati da imperatori, poeti e condottieri.

Habitat: pianta diffusa nei paesi a clima temperato, cresce spontanea nelle zone di pianura e di collina.

Coltivazione: secondo i principi di una forma di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente attraverso l’impiego di concimi organici e l’assenza di prodotti chimici di sintesi. Tutte le fasi sono eseguite a mano, dal trapianto, all’eliminazione delle erbe infestanti fino alla raccolta, essiccazione e confezionamento imprimendo così una connotazione fortemente territoriale al prodotto stesso.

Raccolta: Inverno, a marzo – aprile, tutto l’anno.

Parti utilizzate: Foglie

Modalità di conservazione: i rami vengono sottoposti ad essiccazione all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

Particolarmente indicato per insaporire piatti a base di carne (arrosti, stufati, spezzatini), pesce o verdure, patate al forno, zuppe, legumi ed altro ancora, molto usato per la preparazione di infusi e tisane digestive.

Antisettiche, espettoranti, digestive, antipiretiche ed antinfiammatorie. Grazie ai suoi oli essenziali, l’alloro è utile nella cura di reumatismi e strappi muscolari, ha capacità rilassanti e attenua la sudorazione.

Disponibile entro breve

Formato: busta con etichetta ITA-ENG

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Contatta il Produttore

Maggiorana

Pianta erbacea perenne originaria dell’Africa settentrionale e dell’Asia centrale. Presenta portamento eretto e ramificato di altezza massima di circa 60 cm. Ha foglie piccole “ovali, dotate di corto picciolo e ricoperte di una leggera peluria. I fiori sono piccoli, di colore bianco rosati. La fioritura avviene in estate.

Etimologia: il nome del genere deriva dal nome greco della pianta “óros” monte e “gános” piacere, incerta quella della specie, forse dal latino “amaracus”, greco “amàrakos”, con significato di pianta odorosa a causa dell’odore intenso e gradevolissimo che emana.

Habitat: Diffusa negli orti e giardini di pianura e collina, predilige terreni sciolti anche calcarei, ricchi in sostanza organica e soleggiati.

Coltivazione: secondo i principi di una forma di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente attraverso l’impiego di concimi organici e l’assenza di prodotti chimici di sintesi. Tutte le fasi sono eseguite a mano, dal trapianto, all’eliminazione delle erbe infestanti fino alla raccolta, essiccazione e confezionamento imprimendo così una connotazione fortemente territoriale al prodotto stesso.

Fioritura/Raccolta: luglio – settembre

Parti utilizzate: Sommità fiorite

Modalità di conservazione: Le sommità fiorite, vengono sottoposte ad essiccazione all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

Condimento ideale per piatti a base di carne o pesce, ottimo anche in abbinamento a primi piatti, zuppe, legumi, funghi, noci, formaggi, uova e molto altro.

Proprietà medicinali: Grazie alla presenza dei suoi oli essenziali, tannini ed altre sostanze, presenta proprietà profumanti, aromatizzanti, amaro-toniche, digestive, carminative, antispasmodiche, analgesiche, diuretiche, balsamiche e stimolanti.

Disponibile entro breve

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Formato: busta con etichetta ITA-ENG

Contatta il Produttore

Menta

Pianta erbacea perenne alta da 40 a 60 cm, presenta un rizoma legnoso e stoloni striscianti; il fusto eretto e a sezione quadrangolare, è di colore variabile dal verde al viola. Le foglie sono opposte lanceolate, picciolate, con margine irregolarmente dentate. I fiori presentano un colore che varia dal rosa violetto al bianco. Presenta un odore intenso e gradevole.

Etimologia: il nome del genere proviene dal greco “mínthè”= menta. Secondo la leggenda, Mintha era una ninfa amata da Ade, Dio degli Inferi. Persefone, moglie di Ade, per gelosia, trasformò Mintha in un’erba dapprima insignificante, ma successivamente colta da compassione donò ad essa l’aroma inconfondibile che noi tutti oggi conosciamo.

Habitat: Si rinviene lungo le strade ed i sentieri, nei prati e nei bordi dei torrenti tra gli 800 e i 2.000 metri s.l.m.

Raccolta: giugno – settembre

Parti utilizzate: Foglie e sommità fiorite

Modalità di conservazione: Le sommità riunite in mazzetti, vengono sottoposte ad essiccazione all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

Ottima per insaporire primi piatti (ravioli) oltre a svariate pietanze a base di carne, pesce e verdure, insalate, macedonie, dolci ed altro ancora, particolarmente impiegata anche per la preparazione di infusi e tisane rinfrescanti.

Particolarmente ricca in mentolo, alla menta si attribuiscono proprietà anestetiche, antimicrobiche, antisettiche, antispasmodiche, carminative. E’ utile per curare il raffreddore e la tosse; favorisce la digestione.

Disponibile entro breve

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Formato: busta con etichetta ITA-ENG

Contatta il Produttore

Rosmarino

Arbusto assai ramificato e cespuglioso. Presenta numerosissime foglie sempreverdi, piccole, strette, di forma lineare e di colore verde scuro nella pagina superiore e argentate nella pagina inferiore. I fiori, riuniti in grappoli ascellari presentano un colore azzurro-violetto. La fioritura si protrae per tutto l’anno. La pianta può superare i 150 cm di altezza.

Etimologia: Il nome deriva dall’unione di due parole greche “rops” che significa arbusto e “myrinos” che significa odoroso. Secondo alcuni però potrebbe provenire dal latino, con due alternative: da “ros marinus”, rugiada marina, oppure da “rosa maris” rosa del mare perché originariamente cresceva spontaneamente sulle coste.

Habitat: è una pianta tipica della macchia mediterranea; cresce spontanea nei terreni sabbiosi ed aridi dalle fasce costiere fino agli 800 m.

Raccolta: dalla primavera fino a luglio

Parti utilizzate: foglie

Coltivazione: secondo i principi di una forma di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente attraverso l’impiego di concimi organici e l’assenza di prodotti chimici di sintesi. Tutte le fasi sono eseguite a mano, dal trapianto, all’eliminazione delle erbe infestanti fino alla raccolta, essiccazione e confezionamento imprimendo così una connotazione fortemente territoriale al prodotto stesso.

Modalità di conservazione: I rametti vengono posti ad essiccare all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

Spezia ideale per aromatizzare piatti a base di carne e pesce soprattutto se alla griglia, molto usato anche per insaporire minestre, legumi, patate al forno, focacce, oli ed aceti aromatici.

E’ una pianta ricchissima di oli essenziali quali pinene, conforene e limonene. Presenta proprietà analgesiche, antinfiammatorie, antisettiche, espettoranti, antidepressive;

stimola l’appetito, aiuta la digestione, rinforza il muscolo cardiaco e la circolazione.

Disponibile entro breve

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Formato: busta con etichetta ITA-ENG

Salvia

Specie pluriennale sempreverde a portamento cespuglioso; presenta un fusto ramificato alto fino a 2 m con rami a sezione quadrangolare, foglie opposte finemente dentate e ricoperte da peluria. I fiori sono di colore blu o violetto ed appaiono verso giugno – luglio

Etimologia: il nome salvia deriva dal latino salvus (salvo – sano) e si riferisce alle proprietà curative di questa pianta già conosciuta sin dai tempi più antichi.

Habitat: Specie tipicamente mediterranea, è diffusa in tutta l’Europa meridionale. Cresce spontaneamente nei suoli rocciosi ed aridi e nelle pietraie tra i 300 e i 1000 metri s.l.m.

Coltivazione: secondo i principi di una forma di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente attraverso l’impiego di concimi organici e l’assenza di prodotti chimici di sintesi. Tutte le fasi sono eseguite a mano, dal trapianto, all’eliminazione delle erbe infestanti fino alla raccolta, essiccazione e confezionamento imprimendo così una connotazione fortemente territoriale al prodotto stesso.

Raccolta: Aprile-Luglio e per quasi tutto l’anno.

Parti utilizzate: Foglie

Modalità di conservazione: Le foglie vengono sottoposte ad essiccazione all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

Molto apprezzata come condimento insieme al burro nella pasta fresca ripiena (gnocchi, ravioli o tortelli), ottima anche aggiunta a piatti a base di carne, legumi, zuppe, verdure e formaggi.

Presenta proprietà balsamiche, espettoranti, digestive, antibatteriche e antimicotiche; dà buoni risultati nella lotta alle ritenzioni idriche, emicranie, gengiviti, negli ascessi e nei reumatismi.

Disponibile entro breve

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Formato: busta con etichetta ITA-ENG

Contatta il Produttore

Peperoncino

La pianta è simile al peperone dolce, ma a differenza di quest’ultimo, produce dei frutti particolarmente piccanti a causa della presenza di un principio attivo chiamato capsicina.

Il fusto si presenta eretto e le foglie da lanceolate ad ovali fornite di picciolo. I fiori sono di colore bianco. La fioritura avviene in tarda primavera-estate ed i frutti, di diversa forma e colore a seconda della specie e della cultivar, sono delle bacche carnose, cave all’interno

Etimologia: Il nome Capsicum deriva dal termine latino capsula, diminuitivo di capsa (derivato a sua volta dal greco) ed indica un contenitore, in riferimento alla forma del frutto che somiglia ad una scatola contenente i semi. Secondo altri studi deriverebbe invece, dal greco kapto ovvero mordere, con evidente riferimento al gusto piccante che “morde” la lingua quando si mangia.

Habitat: originario del Messico e dell’America centrale, è oggi coltivato in quasi tutto il mondo. Richiede l’esposizione alla luce solare ed un suolo fertile e ben drenato.

Coltivazione: secondo i principi di una forma di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente attraverso l’impiego di concimi organici e l’assenza di prodotti chimici di sintesi. Tutte le fasi sono eseguite a mano, dal trapianto, all’eliminazione delle erbe infestanti fino alla raccolta, essiccazione e confezionamento imprimendo così una connotazione fortemente territoriale al prodotto stesso.

Raccolta: estate

Parti utilizzate: Frutti

Modalità di conservazione: I frutti vengono sottoposti ad essiccazione all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

Aroma piccante per eccellenza, largamente impiegato per insaporire primi piatti (spaghetti aglio, olio e peperoncino, pasta all’arrabbiata), ma anche pietanze a base di carne e pesce, salumi e formaggi, salse, zuppe, legumi e molto altro.

Contiene elevate quantità di vitamina C, Bi, B2, PP, provitamina A e la capsaicina, sostanza responsabile della piccantezza. Presenta proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed aiuta la digestione aumentando la secrezione di succhi gastrici. Efficace nella cura di raffreddore, sinusite e bronchite.

Disponibile entro breve

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Formato: busta con etichetta ITA-ENG

Contatta il Produttore

Timo

Specie tipica della macchia mediterranea, presenta un portamento arbustivo con foglie lineari-lanceolate di piccole dimensioni cotonose e biancastre nella pagina inferiore. I fiori di colore bianco rosato-lillà sono raggruppati in spighe all’ascella fogliare. La fioritura avviene dalla primavera al primo autunno. La pianta può raggiungere i 30 cm di altezza

Etimologia: Il genere Thymus deriva il suo nome probabilmente dal latino “Tymis” o “Thymòsus”, cioè “che ha profumo” o dal greco Thymòs, “anima”; una seconda ipotesi lo fa derivare dall’egizio “tham”, termine riferito ad una pianta che era utilizzata per il lavaggio delle salme da imbalsamare.

Habitat: cresce spontaneamente in terreni aridi e soleggiati dalle scogliere fino ad altezze di 800 metri s.l.m.

Coltivazione: secondo i principi di una forma di agricoltura sostenibile e rispettosa dell’ambiente attraverso l’impiego di concimi organici e l’assenza di prodotti chimici di sintesi. Tutte le fasi sono eseguite a mano, dal trapianto, all’eliminazione delle erbe infestanti fino alla raccolta, essiccazione e confezionamento imprimendo così una connotazione fortemente territoriale al prodotto stesso.

Fioritura/Raccolta: maggio – agosto

Parti utilizzate: Foglie – Sommità fiorite

Modalità di conservazione: Le ramificazioni tagliate alla base, vengono sottoposte ad essiccazione all’ombra, in locali caldi, asciutti e ben ventilati o in essiccatoio in modo tale da mantenere inalterata l’aroma e prolungarne così la conservazione.

Eccezionale in aggiunta a piatti a base di carne e di pesce, ottimo anche come condimento per minestre, sughi, legumi, verdure, funghi, oli, aceti aromatici e molto altro.

Particolarmente ricco in timolo, presenta proprietà antisettiche, antibatteriche, disinfettanti e diuretiche; è efficace contro numerose infezioni delle vie urinarie, gastrointestinali e respiratorie.

Disponibile entro breve

Scadenza 24 mesi dal confezionamento

Conservare in un luogo fresco ed asciutto lontano da fonti di luce e calore

Formato: busta con etichetta ITA-ENG

Contatta il Produttore

Richiedi senza impegno info per acquistare

Quale prodotto vorresti acquistare?
Quantità
Translate »